Antonello Salis - Solo
martedì, 05 novembre 2013


Antonello Salis - Solo


Martedì 5 novembre 2013 ore 20.30
Cappella Mauro, ZTL – Zurzolo Teatro Live
Via Giuseppe Piazzi 59, Napoli

Antonello Salis è da oltre quarant'anni uno dei musicisti più originali, creativi ed eclettici della scena italiana ed europea. Pianista, tastierista e fisarmonicista, Salis si muove a suo agio in diversi ambiti musicali, dal jazz alla musica leggera, fino alla scrittura per il teatro, il cinema e la danza. Oltre alle innumerevoli partecipazioni a festival nazionali e internazionali, il suo palmarés vanta il premio Django d'or 2005, il Premio alla carriera allo European Jazz Expo 2008, il Top Jazz 2008 come miglior strumentista alle tastiere-piano-fisarmonica ed il Top Jazz 2009 per il miglior disco ("Stunt", con il trombettista Fabrizio Bosso). Ha collaborato con Tommaso Vittorini, Mario Schiano, Enrico Rava, Paolo Fresu, Massimo Urbani, Paolino Dalla Porta, Rita Marcotulli, Pino Minafra, Maurizio Giammarco, Roberto Gatto, Michele Rabbia, Gianluca Petrella, Stefano Bollani, tra i tanti italiani, e con Lester Bowie e l'Art Ensemble Of Chicago, Francis Kuipers, Don Cherry, Evan Parker, Michel Portal, Billy Hart, Billy Cobham, Han Bennink, Cecil Taylor, Horacio "El Negro" Hernandez e Pat Metheny tra i tanti musicisti internazionali. Pino Daniele, Teresa De Sio, Ornella Vanoni e Vinicio Capossela, invece, tra le collaborazioni extra jazzistiche. Sardo di Villamar, musicista autodidatta, con il bassista Riccardo Lay ed il batterista Mario Paliano forma il trio Cadmo, divenuto negli anni '70 uno dei punti di riferimento del jazz italiano. Altre formazioni storiche di Salis sono il duo con il sassofonista Sandro Satta, ancora attivo, il duo con il chitarrista Gérard Pansanel, il quartetto con Marcello Melis e il trio P.A.F. con Paolo Fresu e Furio Di Castri. Da ricordare anche il "Quartetto Nuovo" di fisarmoniche con Richard Galliano, Gianni Coscia e Marcel Azzola. Come solista ha inciso 4 dischi: "Orange Juice, Nice Food" (Hat Hut Records, 1980), "Salis!" (Splasch Records, 1988), "Quelli che restano" (Stile libero/Virgin, 1989) e "Pianosolo" (CAM Jazz, 2006). Il suo ultimo lavoro discografico è "Giornale di Bordo" (Sardmusic, 2011), progetto corale con Paolo Angeli, Gavino Murgia e Hamid Drake.
Più volte ospite di Pomigliano Jazz con diversi gruppi, Antonello Salis ritorna al Festival con uno dei suoi imprevedibili ed entusiasmanti concerti in piano solo e fisarmonica.

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
EVENTO CON SOTTOSCRIZIONE
PRENOTA A prenota@zurzoloteatrolive.it o ai num. 392.3915529 - 081.0331974
ingresso 10 euro

Immagini allegate a questa news:

AnelloSalis.jpg


chiudi | torna su | condividi