DOCENTI

Classe 1981, Manuela Renno vanta, nei suoi primi venti anni, una formazione artistica complessa e variegata: studi di chitarra classica nella sezione sperimentale della Scuola Media F. Solimena di Avellino, quattrodici anni di danza classica e contemporanea presso la Scuola di Gay Troisi (solista del San Carlo di Napoli) ad Avellino, tre anni di teatro con la compagnia Clan H fondata da Lucio Mazza nella classe diretta da Salvatore Mazza ad Avellino. Frequenta l’Istituto Statale d’Arte di Avellino, sezione ceramica, diplomandosi con 99/100 e si iscrive presso il Suor Orsola Benincasa al Corso di Laura Conservazione Dei Beni Culturali nel 2000 trasferendosi a Napoli. Inoltre, sin dall’età di quattordici anni, svolge presso varie associazioni del territorio campano e nazionale, funzioni di Educatrice Infantile.
Nel 2009 intraprende gli studi della METODOLOGIA ORFF SCHULWERK presso la Scuola di Musica “Donna Olimpia” di Roma, sotto la direzione del M° Giovanni Piazza, conseguendo i tre livelli formativi e qualificandosi Esperto della Metodologia. Studia tre anni di canto jazz con il M° Carlo Lomanto, si specializza in tecnica vocale con la M° Francesca Zurzolo e continua, oggi, i suoi studi vocali e musicali con il tenore francese Stephane Wattez.
Svolge, dal 2009, Laboratori Musicali presso scuole pubbliche e private del Napoletano e nel 2011, insieme al M° Marco Zurzolo, fonda l’Associazione Exploratorium. Insieme al M° Zurzolo nel 2012, inaugura lo Spazio ZTL – ZurzoloTeatroLive, una scuola di musica ed una sala concerti che ha sede in una cappella gentilizia di fine ‘600 da loro ristrutturata. Qui, oltre alla funzione di Direttrice della scuola, svolge ormai da 7 anni laboratori di Propedeutica Musicale Infantile (dai 3 ai 10 anni), corsi di Propedeutica Strumentale e Corale (dai 10 ai 14 anni) in collaborazione con il M° Angelo Beneduce ed un corso di Coro per adulti in collaborazione con la M° Francesca Zurzolo.
Attiva come cantante dall’età di 18 anni, ha fatto parte di tantissimi progetti musicali e tantissime formazioni. Nel 2017 entra a far parte come cantante solista del progetto “Napulitanata”, associazione fondata da Domenico Matania e Pasquale Cirillo, i quali hanno fondato un collettivo musicale composta da 15 elementi ed hanno aperto la prima sala da concerto dedicata esclusivamente alla diffusione della musica napoletana classica e della musica popolare campana.

Studi di chitarra classica
Studi di pianoforte
Licenza di Solfeggio
Compimento inferiore di composizione
Diplomando nel corso ordinario di orchestrazione per fiati presso il conServatorio di avellino D. Cimarosa
Diplomando nel corso di tecnico del Suono presso il medesimo.
Laureato in filosofia con tesi in estetica
Esperienza lavorativa in qualità di educatore con bambini a rischio con anneSSi laboratori musicali
Svolge attività di arrangiatore e tastierista.

Esperienze
inizi in “giovani” rock band partenopee in qualità di chitarrista e tastierista manifestazioni musicali nella provincia di Napoli
Nino Bruno e le 8 tracce (organo e voce) fino al 2010 collaborazione con Michele Contegno (arrangiamenti violoncello) il riso degli stolti (pianoforte, musiche, arrangiamenti)
emiro (tastiera, voce)
Direzione artistica dell’as. cult. Alqali
Direzione artistica presso terrazze hotel Neapolis

Propedeutica Strumentale e Corale

Questo corso dona un percorso d’insieme di sperimentazione della musica, ma offre anche un’ottima base per lo studio successivo di uno strumento o del canto, creando un bagaglio sonoro e tecnico esperienziale, dal quale poter attingere negli studi futuri.
L’idea della concertazione, che abbraccia tutti nostri percorsi formativi, si allarga in questo corso con la possibilità di suonare non uno, ma quattro strumenti. I bambini, infatti, si avvicineranno allo studio “formale” della musica attraverso quattro strumenti: basso, chitarra, batteria, pianoforte.

Oltre ad apprendere i rudimenti di questi quattro strumenti, i bambini potranno da subito suonare insieme, apprendere un repertorio contemporaneo variegato, ma anche sperimentarsi nella composizione, con un primo approccio all’armonia ed al solfeggio.

Il corso prevede un percorso formativo di canto che, a partire dall’utilizzo corretto della voce naturale, accompagnerà i bambini all’acquisizione di una modalità corretta di utilizzo della voce nel canto, all’apprendimento di elementi di vocalità (respirazione, postura, articolazione, la voce parlata e la voce cantata), alla sperimentazione di un repertorio di canti che spazia dalla monodia alla prima polifonia.

I bambini lavoreranno in gruppo dando loro la possibilità di lavorare sulla concertazione.
Il repertorio studiato sarà variegato e verrà interpretato all’interno di uno spazio scenico con lo scopo di giungere ad esecuzioni in movimento.

Ulteriori informazioni sul corso

Per informazioni, domande e contatti clicca sul pulsante

Chiudi il menu